AGGIORNAMENTO NORME TECNICHE PER LE COSTRUZIONI

AGGIORNAMENTO NORME TECNICHE PER LE COSTRUZIONI

Lo scorso 22 dicembre la Conferenza Unificata ha espresso l’intesa sullo schema di Decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, approvando definitivamente la revisione delle Norme tecniche per le Costruzioni: lo schema delle nuove norme verrà notificato alla Commissione Europea nell’arco dei prossimi due mesi per essere poi pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Si chiude così il processo di revisione delle NTC, iniziato nel marzo del 2010 e chiuso con l’ultima modifica dello scorso dicembre nell’ottica di adeguarle alle norme del nuovo Codice dei contratti (D.Lgs. n. 50/2016) nel periodo transitorio. Si è stabilito infatti che per le opere pubbliche in corso d’esecuzione all’entrata in vigore delle nuove NTC si potranno applicare le NTC 2008 fino all’ultimazione dei lavori, mentre per i lavori pubblici già affidati e per i progetti definitivi o esecutivi già affidati prima dell’entrata in vigore delle nuove norme, si potranno applicare le NTC 2008 solo nel caso in cui la consegna dei lavori avvenga entro 5 anni. Nei lavori privati le cui opere strutturali siano in corso d’esecuzione (o per le quali sia già stato depositato il progetto esecutivo prima dell’entrata in vigore), si potranno invece continuare ad applicare le NTC 2008 fino all’ultimazione degli stessi.

Le nuove norme tecniche, oltre a disciplinare le regole delle costruzioni sul territorio nazionale, rappresenteranno anche il principale strumento attuativo, assieme al prossimo decreto che stabilirà le regole per la valutazione sismica dei fabbricati e agli incentivi fiscali in atto (il “sismabonus”), delle politiche di prevenzione del rischio sismico del patrimonio edilizio nazionale.